Bollettino Virus: CTB-Locker il virus che cripta i file personali

Si sta diffondendo in questi giorni, con una certa virulenza, una nuova variante del ransomware CTB-Locker, un malware che dopo aver infettato il sistema delle vittime cadute nella trappola, è in grado di crittografare i file del computer, tenendoli in “ostaggio” fino a quando l’utente non avrà pagato il riscatto di circa 200/500 euro entro 72/100 ore. Trascorso inutilmente il tempo prefissato, senza il pagamento di quanto richiesto, i file crittografati divengono irrecuperabili in modo permanente.

NON APRIRE ALLEGATI DI MAIL CON INDIRIZZI MULTIPLI O/E CON IL TESTO VUOTO CON SOLO UNA DATA !
NON APRIRE ALLEGATI DI MAIL SE NON AVETE  CERTEZZA DEL CONTENUTO ANCHE SE CONOSCETE IL MITTENTE !

CTB-Locker

… Continua a leggere

La Microsoft ha comunicato la data fine supporto Windows 7

Logo Windows 7Anche Windows 7 comincia ad invecchiare, la Microsoft ha deciso di abbandonare il supporto per Windows 7 a partire dal 13 gennaio 2015, operazione che porterà al passaggio diretto a Windows 9 senza passare dal super discusso Windows 8.

La Microsoft garantisce comunque per cinque anni gli aggiornamenti gratuiti per la sicurezza e hotfix, ma escluderà l’uscita di nuovi Service Pack o il rilascio di nuove funzionalità.

Da febbraio 2015 terminato il supporto mainstream, inizierà la fase di supporto “Extended”, che durerà cinque anni fino a gennaio 2020, questo permetterà a tutti gli utenti di Windows 7 di stare tranquilli e continuare ad usare uno dei sistemi meglio riusciti di casa Microsoft.

I produttori di PC potranno continuare a vendere i propri computer con Windows 7 Home Basic, Home Premium e Ultimate presumibilmente fino alla fine di ottobre del 2014.

Windows XP va in pensione

Dal 8 aprile 2014 la Microsoft ha annunciato che non saranno più forniti aggiornamenti, patch di sicurezza e il supporto e l’assistenza tecnica saranno definitivamente interrotti.
Questo non sta a significare che il sistema operativo smetterà di funzionare ma che:

– le software house non effettueranno più alcun test su tale sistema operativo e non pianificheranno interventi specifici sui propri applicativi per consentirne l’utilizzo su Windows XP.
– eventuali implementazioni ai prodotti attuali o i nuovi applicativi, potrebbero quindi non funzionare correttamente su macchine con tale sistema operativo.
– le attività di assistenza verranno comunque garantite ad esclusione delle casistiche strettamente derivanti dai sistemi non più certificati.
Le stesse cose valgono anche per i prodotti della famiglia Microsoft Office 2003 (Word, Excel, Access, ecc.).